Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

La Missione dell’Associazione

L’Associazione Italiana di Cristallografia (AIC) è un’organizzazione scientifica senza fini di lucro e riconosciuta dal ministero della Università e della Ricerca fin dal 1998, che attualmente conta circa 300 soci. Fu fondata nel 1967 con l’obbiettivo di promuovere e potenziare lo studio della disposizione degli atomi nella materia, delle sue cause, natura e conseguenze, delle metodologie e delle tecniche relative a tali studi.

L’Associazione favorisce tutte le iniziative per promuovere la cristallografia, favorire l’interazione tra i ricercatori che nell’ambito di diverse discipline utilizzano metodi cristallografici, nonché la divulgazione didattica e la diffusione scientifica della cristallografia e della crescita cristalli.

L’AIC è retta da un Consiglio di Presidenza (CdP), eletto dai soci ogni tre anni e formato dal Presidente, dal vice-Presidente, dal past-President, dal tesoriere, dal segretario e da cinque consiglieri. Il CdP è inoltre coadiuvato dalle commissioni che si occupano rispettivamente di “coordinamento didattico”, “strumentazione e calcolo” e dalla commissione della sezione“crescita dei cristalli”. Il congresso annuale rappresenta il momento più significativo della vita associativa, ma un costante impegno è dedicato a:

a) organizzare, promuovere e favorire scuole e corsi di formazione scientifica, seminari didattici e di ricerca, convegni e congressi nazionali ed internazionali;

b) stimolare e coordinare, per conto dei soci, progetti di ricerca e di collaborazione nazionali ed internazionali, di ampio interesse cristallografico teorico o applicativo;

c) facilitare l’accesso di tutti i suoi soci alle grandi apparecchiature e installazioni scientifiche;

d) attivare e sviluppare relazioni con associazioni e organismi nazionali ed internazionali affini, quali l’International Union of Crystallography (IUCr) e le sue Commissioni, l’European Crystallographic Association (ECA) e l’International Organization of Crystal Growth (IOCG);

e) avvalersi di pubblicazioni, indagini e ogni altro mezzo opportuno ai fini della diffusione dell’informazione e del potenziamento della cristallografia e della crescita cristalli nella didattica, nella ricerca e nell’industria, per favorire il progresso economico e sociale del Paese.

f) riconoscere chiari meriti scientifici con l’assegnazione dei seguenti premi:

Premi AIC

Medaglia AIC: Su proposta del Presidente, il Consiglio di Presidenza assegna eccezionalmente una medaglia in riconoscimento di un particolare impegno profuso per sostenere l’immagine e l’attività della Associazione stessa o le esigenze della comunità cristallografica.

Premio Mario Mammi: La medaglia d’oro con l’effige di Mario Mammi, socio fondatore dell’AIC, suo presidente (1985-1987) e grande promotore della cultura cristallografica in Italia, viene assegnata, a cadenza biennale, ad uno scienziato italiano o straniero nel pieno della sua maturità scientifica, che abbia ottenuto in Italia risultati di eccellenza per lo sviluppo o l’applicazione di metodologie cristallografiche nell’ambito di una disciplina scientifica.

Premio Mario Nardelli: consiste di una medaglia ed una somma in denaro ed è intitolato alla memoria di Mario Nardelli, presidente AIC (1969-1970) e presidente dell’Unione Internazionale di Cristallografia (IUCr, 1983-1986). Il premio è assegnato ogni anno ad un socio, con meno di 40 anni, che con le proprie ricerche abbia ottenuto risultati significativi sviluppando o utilizzando metodi cristallografici.

Premio per la migliore tesi di Dottorato: assegnato annualmente a giovani ricercatori con tesi di dottorato su tematiche cristallografiche e consiste di un attestato e tre anni di iscrizione gratuita alla AIC.

Premio per la migliore tesi di Laurea: assegnato annualmente ad un diplomato in Lauree specialistiche con tesi di carattere cristallografico, consiste di un attestato e tre anni di iscrizione gratuita alla AIC.